Currently set to Index
Currently set to Follow
giovedì 30 giugno - Aggiornato alle 18:15

Covid, in Umbria rallenta la discesa dei nuovi casi. Meno di cento i ricoveri

I dati della fondazione Gimbe: dall’1 al 7 giugno -5 per cento contro il -28 per cento della settimana precedente

Un laboratorio

Rallenta in Umbria la discesa dei nuovi casi Covid. Secondo la fondazione indipendente Gimbe nella settimana dall’uno al sette giugno ha il calo è stato del cinque per cento contro il meno 28 per cento della settimana precedente. In diminuzione poi i casi attualmente positivi per 100 mila abitanti (785) contro gli 816 del 25-31 maggio. La percentuale di popolazione con più di cinque anni che non ha ricevuto nessuna dose di vaccino è pari al 6 per cento (media Italia 6,9%) cui aggiungere un altro cinque per cento temporaneamente protetto, in quanto guarito dal Covid da meno di 180.

Gimbe Sempre secondo Gimbe il tasso di copertura vaccinale con quarta dose (persone immunocompromesse) è del 43,9 per cento (oltre sette punti in più rispetto al 36,2 nazionale); per ultra ottantenni, ospiti di Rsa e fragili della fascia 60-79 è del 6,9 per cento (17 per cento nel resto del paese). La popolazione 5-11 anni che ha completato il ciclo vaccinale – riferisce la fondazione – è pari 35,3 per cento (34,7 per cento la media) cui aggiungere un ulteriore 3,7 per cento (3,4 per cento) solo con prima dose.

Il bollettino Venendo ai dati giornalieri scendono a 98 (uno in meno di mercoledì) i ricoveri Covid negli ospedali dell’Umbria, con un solo posto occupato nelle terapie intensive. Nelle ultime 24 ore sono stati poi registrati 474 nuovi casi, trovati analizzando 2.538 tra tamponi e test antigenici, con un tasso di positività del 18,67 per cento. Quasi 340 invece i guariti per un numero di attualmente positivi pari a 7.013 (+136). Invariato infine il numero dei decessi: 1.851 dall’inizio dell’emergenza.

I commenti sono chiusi.