Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 4 luglio - Aggiornato alle 16:49

Covid, in Umbria prosegue la diminuzione dei ricoveri. Omicron 2 al 93%

Negli ospedali della regione 104 persone, 11 in meno rispetto al giorno prima. Tasso di positività al 7,9 per cento

La terapia intensiva di Perugia (©Fabrizio Troccoli)

di D.B.

Prosegue la diminuzione dei ricoveri Covid in Umbria. Secondo l’ultimo bollettino, negli ospedali della regione ci sono 104 persone – 11 in meno rispetto alla precedente rilevazione – delle quali tre (+1) in terapia intensiva. Poco più di 200 invece i nuovi casi (205), trovati analizzando 511 tamponi molecolari e 2.061 test rapidi antigenici, per un tasso di positività sul totale al 7,9 per cento. Quanto ai guariti sono 274, per un numero di attualmente positivi stabile rispetto al giorno prima (7.758). Nessuna variazione anche per i decessi dopo i nove degli ultimi due giorni: 1.851 dall’inizio dell’emergenza.

La prevalenza Per quanto riguarda la diffusione del virus, anche in Umbria così come nel resto del paese la sottovariante Omicron 2 rappresenta ormai più del 90 per cento delle varianti Omicron. Il dato lo si ricava dall’ultima indagine (la cosiddetta flash survey) condotta dall’Istituto superiore di sanità e dal ministero della Salute insieme ai laboratori regionali e alla Fondazione Bruno Kessler. In Italia il valore è pari al 93,83 per cento, mentre in Umbria è di poco inferiore (92,6 per cento). Un risultato sostanzialmente in linea con quello di altri paesi europei e non.

I commenti sono chiusi.