Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 25 ottobre - Aggiornato alle 11:34

Covid, in Umbria nessun decesso e ricoveri stabili. Vaccinato l’86% della popolazione

Il bollettino delle ultime 24 ore: nei reparti 45 persone, 49 i nuovi casi di contagio. Meno di mille le persone in isolamento

Il drive through di Perugia (©Fabrizio Troccoli)

di D.B.

È un quadro epidemiologico sostanzialmente stabile rispetto a quello del giorno precedente quello che emerge dal bollettino di sabato della Regione. Dopo i sei morti negli ultimi tre giorni, nelle 24 ore passate non sono stati registrati nuovi decessi, con il totale che rimane quindi a quota 1.448.

IL CONTAGIO NELLE SCUOLE UMBRE

GRAFICI: IL CONTAGIO NELLE SCUOLE UMBRE

Bollettino Stabili anche i ricoveri: nei reparti degli ospedali umbri ci sono 45 persone (dato invariato), delle quali due in terapia intensiva (una in meno); in particolare, 26 persone si trovano all’ospedale di Terni e 19 in quello di Perugia. Quanto ai nuovi contagi sono 49 contro i 52 del giorno precedente, trovati analizzando 1.897 tamponi molecolari e 5.841 test rapidi antigenici, con un tasso di positività che, sul totale, si attesta allo 0,6%. A fronte di questi dati e tenendo conto degli 81 guariti, il numero degli attualmente positivi è pari a 1.026, mentre le persone in isolamento contumaciale sono meno di mille (981).

GRAFICI: LE PRIME DOSI IN UMBRIA NEI MESI ESTIVI

GRAFICI: L’ANDAMENTO DELLA CAMPAGNA VACCINALE IN UMBRIA

Vaccini Venendo ai vaccini, gli umbri che hanno ricevuto la prima dose sono 667.973, pari all’86% della popolazione dai 12 anni in su, mentre a completare il ciclo sono stati 608.857. Nel complesso sono state somministrate 1.255.356 dosi sul 1.387.044 consegnate, con le prenotazioni (non più necessarie in Umbria da due settimane) che si attestano poco al di sotto delle 29 mila (28.661). Quasi mille, infine, le prime dosi somministrate nelle ultime 24 ore, mentre nell’ultima settimana complice l’estensione dell’obbligatorietà del Green pass, l’aumento è stato del 25%.

Twitter @DanieleBovi

I commenti sono chiusi.