Currently set to Index
Currently set to Follow
venerdì 28 gennaio - Aggiornato alle 01:07

Covid in Umbria, l’appello: «Andate al Pronto soccorso solo se è davvero un’emergenza»

Con sintomatologia da Coronavirus restare a casa e telefonare al medico

Antonio Onnis durante il briefing (©️Fabrizio Troccoli)

E’ quanto mai necessario andare al Pronto soccorso solo ed esclusivamente per situazioni non gestibili col medico di base o col pediatra. Questo l’appello lanciato domenica mattina dal commissario regionale per l’emergenza Covid 19, Antonio Onnis, che ricorda anche ai cittadini con sintomatologia compatibile con quella del Coronavirus di «non recarsi al Pronto soccorso o negli ambulatori dei medici di famiglia, dei servizi territoriali, ma di contattare telefonicamente il proprio medico o pediatra».

Onnis per evitare l’afflusso improprio di utenti nei Pronto soccorso evidenzia come «in questa fase di recrudescenza epidemica è fondamentale non aumentare impropriamente l’afflusso dei cittadini nei diversi Pronto Soccorso della regione, pesantemente impegnati nella gestione dell’emergenza. A tal proposito, si ricorda che è opportuno recarsi al Pronto soccorso esclusivamente a seguito di situazioni non gestibili con il proprio medico di medicina generale, pediatra di libera scelta o della continuità assistenziale, che sono a disposizione degli assistiti per ogni esigenza gestibile senza il ricorso all’ospedale».

I commenti sono chiusi.