Currently set to Index
Currently set to Follow
sabato 1 ottobre - Aggiornato alle 03:39

Covid in Umbria: il tasso di occupazione dei reparti di area medica è il più alto d’Italia

Superata la soglia di allerta del 15%, nella nostra regione è più che raddoppiata (34%)

©Fabrizio Troccoli

In otto regioni italiane i tassi di occupazione dei reparti di area medica superano la soglia di allerta del 15%. Le percentuale più alte sono in Umbria (34%), la più alta in assoluto secondo la tabella di indicatori decisionali del monitoraggio, ecco poi Campania (28,4), Liguria (22,5), Sicilia (20), Friuli (18,5), Abruzzo (17,2), Molise (15,5) e Valle d’Aosta (15,3%). Tutte le regioni invece sono sotto la soglia del 10% per le terapie intensive. Per l’incidenza sono l’Abruzzo a 673,3 casi ogni 100mila abitanti, il Veneto a 520,1 e la Calabria a 496,8 le 3 regioni con i valori più alti rispetto alla media nazionale di 365.

COVID IN UMBRIA: IL BOLLETTINO DEL 12 AGOSTO

I commenti sono chiusi.