Currently set to Index
Currently set to Follow
domenica 16 gennaio - Aggiornato alle 19:44

Covid-19, sei morti e lieve aumento dei ricoverati. Altri 2 mila positivi

Due infermieri dell'Esercito al lavoro a Spoleto per lo screening delle scuole (foto Fabrizi)

di C.F.

Altri sei morti, con il bilancio delle vittime che sale a 1.546. Lieve aumento dei ricoverati non gravi e poco più di 2 mila nuovi casi. Emerge dal bollettino del 13 gennaio sulla diffusione del Covid-19 in Umbria dove nelle ultime 24 ore sono stati processati 13.063 antigenici e 4.169 molecolari, con un tasso di positività del 12 per cento, in diminuzione su quello di giovedì scorso che segnava 15.

UMBRIA: RAGGIUNTO PICCO QUINTA ONDATA
OSPEDALI: PIANO PER SCENARIO 6

Ospedali
Negli ospedali si registra ancora un leggero incremento dell’occupazione dei posti di area medica con 226 pazienti complessivamente trattati, ossia quattro in più di ieri, mentre in terapia intensiva, complice anche l’elevato numero di decessi, i posti letto occupati scendono a 12, due in meno del giorno precedente. Al momento i pazienti restano trattati in sei ospedali, con Spoleto che a breve potrebbero riaprire i reparti Covid. In particolare, ad assorbire la maggiore quota di positivi è l’ospedale di Perugia (82 di cui sei in terapia intensiva), seguito da Terni (51 di cui sei in terapia intensiva), Foligno (38 tutti di area medica), Città di Castello (25 tutti in area medica), Gubbio-Branca (15 tutti in area medica) e Todi (15 tutti di area medica).

«NON CONTARE PIù GLI ASINTOMATICI»
DECRETO ESENZIONI SU GREEN PASS

Bollettino Il bollettino del 13 gennaio sulla diffusione del Covid-19 in Umbria segnala anche un lieve incremento degli attualmente positivi che per la prima volta dall’inizio della pandemia superano quota 35 mila, attestandosi precisamente a 35.044, ossia 720 in più del giorno precedente. Sì, perché elevato è anche il numero dei guariti, che nelle ultime 24 ore sono stati 1.342.

@chilodice

I commenti sono chiusi.