Currently set to Index
Currently set to Follow
mercoledì 8 dicembre - Aggiornato alle 13:35

Umbria in controtendenza: rallenta il contagio, ma non tra gli under 14

Situazione migliorata ovunque tranne che a Spoleto e Assisi dove l’incidenza è oltre 100

©Fabrizio Troccoli

di C.F.

Altri due morti, che portano a 1.476 il bilancio delle vittime, e lieve aumento dei ricoverati anche in terapia intensiva, ma per la Fondazione Gimbe l’Umbria e la Calabria sono le uniche due regioni in cui non si rileva un incremento percentuale di nuovi.

Umbria in controtendenza A confermarlo è anche il Nucleo epidemiologico regionale che segnala una diminuzione dell’incidenza settimanale mobile per 100 mila abitanti, scesa da 71 del 10 novembre ai 60 del 16 novembre, in controtendenza rispetto al resto del paese. Flessione anche più importante sull’Rdt sulle diagnosi calcolato per gli ultimi 14 giorni con media mobile a 7 giorni, si attesta a un valore di 0,85 in discesa rispetto alla settimana precedente, quando girava intorno a 1,5.

Spoleto e Assisi L’incidenza, però, è superiore alla media regionale per le classi di età under 14, in particolare il più elevato si riscontra nella fascia 3-5 anni (circa 150), seguita da quella 6-10 anni (circa 110). I distretti in cui si registra un’incidenza superiore a cento sono Spoleto (114) e Assisi (111), mentre il tasso più basso si registra a Gubbio e comprensorio (19).

Bollettino 18 novembre 2021 L’aggiornamento quotidiano sull’andamento epidemiologico dell’Umbria arriva con il bollettino del 18 novembre 2021 da cui emerge che nelle ultime 24 ore si sono contati 80 nuovi positivi a fronte di 67 guariti, con un leggero incremento degli attualmente contagiati, che salgono a 1.576, ossia undici in più di mercoledì.

Positività odierna 0,73 La fotografia è frutto dei 2.393 tamponi molecolari e 8.523 i test antigenici processati, che consegnano un tasso di positività complessivo dello 0,73 per cento, lievemente in aumento su giovedì scorso, quando si attestava a 0,58 per cento.

Leggero aumento ricoverati Situazione sotto controllo negli ospedali, dove comunque si registra un leggero aumento dei posti letti occupati. Sì, perché sono due in più i ricoverati negli ospedali dell’Umbria, precisamente 47, di cui sette in Terapia intensiva, uno in più rispetto a mercoledì.

Vaccinazione Per quanto riguarda la vaccinazione, invece, anche oggi sono più di 200,esattamente 241, gli umbri che si sono presentati negli hub vaccinali per ricevere la prima dose, che raggiunge così una copertura dell’85,6 per cento degli over 12 residenti. Quasi dieci volte tanti sono, poi, le persone a cui è stata somministrata la dose aggiuntiva di vaccino nelle ultime 24 ore, precisamene 2.126, con i protetti anche con terza dose che salgono a 68.743, ossia l’8,53 dei vaccinabili. Infine, sono 366 gli umbri che mercoledì hanno ricevuto la seconda dose, facendo salire la copertura di riferimento all’84,07 per cento.

@chilodice

I commenti sono chiusi.