Currently set to Index
Currently set to Follow
sabato 24 ottobre - Aggiornato alle 11:08

Covid 19, annullate la Mostra del tartufo e Altrocioccolato a Città di Castello

Bacchetta e Carletti: «Più volte valutato se e come, ma aumento contagi ha deciso per noi». La fiera equosolidale pensa a piccoli eventi diffusi in diversi comuni umbri

Tartufo bianco protagonista

Mostra del tartufo e di Altrocioccolato annullate causa Covid. Dopo la Settimana internazionale della Danza di Spoleto, salteranno l’edizione 2020 anche le due manifestazioni in programma a Città di Castello così come annunciato «con grande rammarico» il Comune tifernate. Il sindaco Luciano Bacchetta e l’assessore al turismo e commercio Riccardo Carletti, hanno evidenziato che «il momento è critico. Abbiamo più volte valutato – spiegano – se e in che modalità fosse stato possibile mantenere gli eventi d’autunno, fondamentali per la promozione turistica e delle eccellenze agroalimentari del territorio. Nelle ultime settimane, l’andamento del contagio in Italia ha deciso per noi e per tutti gli altri, subordinandole giuste ragioni del sì alle manifestazioni a quelle prioritarie della salute. La legge del distanziamento è fondamentalmente incompatibile con iniziative che per loro natura richiamano tante persone. Come istituzioni non possiamo se non far prevalere il principio della precauzione e davanti aduna pandemia sospendere le normali attività, in attesa che il vaccino riesca a sconfiggere il virus».

Altrocioccolato, manifestazione alternativa L’Associazione Umbria Equosolidale e gli organizzatori della manifestazione esprimono grande rammarico e delusione per l’annullamento di Altrocioccolato 2020: «Avevamo messo a punto un sistema organizzativo che garantiva il rispetto di tutte le regole e le procedure di sicurezza: purtroppo però, a fronte dell’aggravarsi della situazione, neanche questo è stato sufficiente a poter garantire lo svolgimento sereno di quella che è sempre stata vissuta come una manifestazione di socialità, allegria e condivisione. Dobbiamo quindi smentire noi stessi (qualche giorno fa avevamo annunciato le date della manifestazione) per motivi che non dipendono da noi. Siamo consapevoli che a livello globale si stia attraversando un periodo complicato, e vogliamo ringraziare l’Amministrazione tifernate, che ci ha ben supportato in una situazione di incertezza generalizzata. Prendiamo atto della situazione e andiamo avanti: siamo già al lavoro per immaginare un’edizione alternativa, che prevederà appuntamenti diffusi da qui alla fine dell’anno, all’interno dei quali Altrocioccolato proporrà attività più piccole e delimitate toccando varie città nel territorio umbro in occasione delle Giornate Regionali del Commercio Equo e Solidale».

I commenti sono chiusi.