mercoledì 30 settembre - Aggiornato alle 07:39

Coronavirus, in Umbria 19 morti: incremento più basso di contagi

Ritornano a salire i ricoveri dopo un momento di blocco e si occupa un letto in più in Rianimazione

di Maurizio Troccoli e Ivano Porfiri

Stando ai numeri delle ore 8 di mercoledì, si potrebbe parlare di momento incoraggiante, in linea con il resto del paese. Pur sottolineando la piena emergenza e la grande sofferenza di pazienti, familiari e personale medico impiegato in trincea contro una battaglia che non da tregua.

INTERATTIVO: CASI GIORNO PER GIORNO

Analisi Il numero dei morti con coronavirus in Umbria è rimasto fisso a quello pubblicato nella giornata di ieri, significa che non ci sono stati altri morti nella notte tra martedì e mercoledì. Altro dato incoraggiante è quello relativo all’incremento più basso di contagi. Questa volta si aumenta del 9,5%, rispetto al dato di ieri – che già confermava una tendenza in calo – pari a +12,3%. E, se il numero dei ricoverati sale del 12,8% – rispetto ai quali ci auguriamo il miglior esito possibile delle cure, auspicando per tutti che rispondano bene alle terapie e che siano stati assistiti in tempo – in Rianimazione viene occupato un posto letto in più. E’ il secondo giorno di fila che avviene e, questa volta, si passa da 43 a 44 ricoveri in Terapia intensiva, lasciando liberi soltanto una quindicina di posti ancora in tutta l’Umbria. E’ il motivo dei solleciti di questi giorni per ulteriori respiratori e posti disponibili.

I CASI COMUNE PER COMUNE

Da sapere Prima di addentrarci nello specifico dei numeri che, tra le altre cose, ci parlano di altri 3 guariti, è bene ricordare che nell’ottica dell’auspicabile uscita dalla crisi, i dati giornalieri possono anche fare registrare lievi risalite – come oggi accade per i ricoveri che tornano a salire, dopo un breve periodo di sostanziale ‘pareggio’ – l’importante tuttavia è che si confermi una tendenza.

Bollettino «Dai dati aggiornati alle ore 8 di mercoledì 25 marzo, 710 persone in Umbria risultano positive al virus Covid-19, i guariti sono 8, di cui 5 residenti nella provincia di Perugia, 3 in quella di Terni», è il bollettino giornaliero della Regione. «I deceduti sono 19: 12 residenti nella provincia di Perugia e 7 in quella di Terni».

I positivi «Dei 710 pazienti positivi, 24 sono di fuori regione – ancora il bollettino -: nella provincia di Perugia i positivi sono 523 e 163 in quella di Terni: sono ricoverati in 167, 129 sono residenti nella provincia di Perugia e 28 in quella di Terni, 10 sono di fuori regione».

Ricoveri Quanto ai ricoveri «nell’ospedale di Perugia sono 70, 40 in quello di Terni, 23 a Città di Castello, 25 a Pantalla, 1 a Spoleto».

Rianimazione Di questi 167 ricoverati, «44 sono in terapia intensiva, 21 nell’ospedale di Perugia, 15 in quello di Terni, 7 a Città di Castello, 1 a Pantalla».

Osservazione e tamponi Le persone in osservazione «sono 2856: di questi, 2164 sono nella provincia di Perugia e 692 in quella di Terni. Sempre alla stessa data risultano 2254 soggetti usciti dall’isolamento, di cui 1675 nella provincia di Perugia e 579 in quella di Terni. Nel complesso entro le ore 8 del 25 marzo, sono stati eseguiti 4707 tamponi».

 

I commenti sono chiusi.