Currently set to Index
Currently set to Follow
sabato 26 settembre - Aggiornato alle 02:12

Droga, Comunità Incontro: «Presto struttura per minori dedicata a Flavio e Gianluca»

La Onlus fondata da Don Pierino Gelmini annuncia percorso terapeutico per i giovanissimi che imboccano il tunnel

«Abbiamo deciso di rafforzare il nostro intervento e di aprire a breve a Molino Silla una struttura totalmente dedicata ai minori, nel ricordo dei ragazzi di Terni morti nel sonno,  Flavio e Gianluca. Un progetto rivolto ai tanti, troppi giovani che si perdono nel tunnel delle dipendenze e che purtroppo le percentuali ci dimostrano essere in crescita». Qeesto l’annuncio del capo struttura della Comunità Incontro di Amelia, Giampaolo Nicolasi, nel giorno della presentazione di #sceglilastradagiusta.

Molino Silla «È stato un onore nonché una grande responsabilità per la Comunità Incontro Onlus accogliere questa mattina a Molino Silla il Prefetto Franco Gabrielli ed ospitare nelle nostre strutture la Giornata per la legalità. Per noi – afferma Nicolasi – aver fatto da cornice a #sceglilastradagiusta e alla celebrazione della figura di Roberto Antiochia, è stata l’occasione per ribadire i profondi valori sociali che ci legano al territorio e alle istituzioni locali, con le quali da sempre dialoghiamo e collaboriamo per affermare la legalità e il valore della vita. Viviamo una fase difficile, ancor più complicata dall’emergenza sanitaria – prosegue Nicolasi – ed ora più che mai è indispensabile che tutte le forze del territorio facciano squadra per far sentire il loro impegno. Dal nostro canto, come realtà terapeutica – anche a seguito della tragica morte di Flavio e Gianluca e in loro ricordo –  creeremo una struttura dedicata ai giovani».

Nicolasi «Ringraziamo sentitamente – conclude il numero uno della Comunità a Silla – il Questore di Terni Roberto Massucci e la Polizia di Stato per averci coinvolto in questa emozionante giornata ed anche nel progetto di prossimità #DiverTIAMOCI, da poco conclusosi, che nelle scorse settimane ha portato la Comunità Incontro – e i suoi ragazzi – nel cuore della movida ternana per sensibilizzare i giovani sul rischio droga e dipendenze. Grazie infine al Prefetto Gabrielli per le parole di condivisione che ci spingono con forza a proseguire nel nostro lavoro. La Comunità Incontro Onlus sarà sempre testimone della legalità e camminerà al fianco delle istituzioni per assicurare il proprio supporto nelle attività di prevenzione ed assistenza. Ed è così che continuerà e si rinnoverà giorno dopo giorno l’opera di Don Pierino Gelmini».

I commenti sono chiusi.