martedì 19 novembre - Aggiornato alle 22:36

Combatte la sclerosi multipla anche con il talk show, Innocenzi: «La migliore medicina, chi si ferma è perduto»

Pour parler ha compiuto nove anni con Federica Moro, sotto l’albero di Natale la puntata con Terence Hill: «Ogni persona è anche un personaggio»

Terence Hill con Giacomo Innocenzi

di C.F.

«Le persone dialogano sempre di meno e io, che dal 2003 ho la Sclerosi multipla, mi stancavo di stare in piedi». Nasce anche per combattere la sua «anomalia» Pour parler, il web talk show «per tutti», ideato e condotto da nove anni dal folignate Giacomo Innocenzi, che ora si prepara a festeggiare anche un altro traguardo, ossia la puntata numero 500, con un ospite a sorpresa che non conta di rivelare: «Quella puntata è in cantiere da tempo, non voglio anticipare nulla». Ma è chiaro a tutti che Innocenzi, alias Innowhite, non si è mai fermato, «nonostante il mio limite importante, io vivo e continuo a fare nei limiti del possibile, sempre, perché chi si ferma è perduto».

Intercettato Terence Hill Non è detto, comunque, che il protagonista della puntata numero 500 sarà un artista noto. Innocenzi, 34 anni, il traguardo delle cento puntate lo ha celebrato con mamma Rita e papà Sergio, i primi fan di Giacomo, che cura e presenta la propria trasmissione con un imperativo: «Ogni persona è anche un personaggio». Si sa, invece, chi sarà il protagonista di Pour Parler, format trasmesso online sull’omonimo canale Youtube e sul sito internet, durante le festività di Natale. Alla corte di Innocenzi, infatti, si è accomodato anche Terence Hill, intercettato a Spoleto durante le riprese di Don Matteo e protagonista della puntata che il conduttore folignate infiocchetterà e metterà sotto l’albero per il proprio pubblico e pure per i fan di Terence Hill.


«Pour parler è la migliore medicina»
L’intramontabile attore è solo l’ultimo di una lunga serie di ospiti che Innocenzi ha accolto a Pour Parler, generalmente registrato nel salotto di casa sua, anche se nel corso del tempo il web talk show è andato in scena all’ex cinema di Foligno e pure in alcune piazze, come quella del Duomo di Spoleto, trasformata nel set di Don Matteo. A sottoporsi nel corso degli anni alle interviste del conduttore folignate sono stati Carlo Verdone e Renzo Arbore, Mahmood e Carmen Consoli, Rocco Siffredi e Brigitta Bulgari, mentre è online da pochi giorni l’incontro con Federica Moro e seguirà quello con Claudio Lippi: tutti loro, ma anche molti altri, si sono accomodati sul divano di Innocenzi, che continua a lavorare al suo web talk show, «perché – dice – la mia medicina migliore è registrare una nuova puntata di Pour parler».

@chilodice

I commenti sono chiusi.