Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 1 marzo - Aggiornato alle 22:49

Cimitero di Terni, tombe abbandonate in stato di degrado: sono pericolose

Ordinanza del sindaco Latini obbliga i concessionari a intervenire nel giro di due mesi

foto archivio

Obbliga al ripristino della sicurezza e del decoro dei luoghi all’interno del cimitero urbano, il sindaco di Terni Leonardo Latini che, tramite ordinanza, impone ai concessionari originari o agli eredi di vecchie tombe di famiglia l’intervento teso ad eliminare tutte le situazioni di pericolo determinatesi per abbandono e conseguente degrado delle sepolture.

Cimitero comunale Da ricognizione effettuata dagli uffici preposti – si legge nel provvedimento del primo cittadino – è evidenziata una situazione di pericolosità statica per quanto attiene alcuni distinti manufatti cimiteriali. A tutela della pubblica incolumità il sindaco ha istituito il divieto di accesso alle aree segnalate e impone ai concessionari, agli eredi o aventi diritto per qualunque causa, di provvedere alle opere manutentive, entro e non oltre giorni 60 dalla data di notifica dell’ordinanza. Decorso tale termine, informa Palazzo Spada, sarà dichiarata la decadenza della concessione con conseguente acquisizione al patrimonio comunale dei manufatti oggetto del presente procedimento; i resti mortali presenti nei manufatti saranno estumulati per consentire le operazioni di manutenzione/ristrutturazione delle tombe interessate, e collocati nell’ossario comune.

I commenti sono chiusi.