Currently set to Index
Currently set to Follow
sabato 8 agosto - Aggiornato alle 05:38

Ciao Augusto Pampanelli, Perugia grata del tuo esempio. Cgil: «Vivi in noi»

I funerali lunedì alle ore 15 alla chiesa di Ponte della Pietra e alle 18

E’ morto Augusto Pampanelli, storico sindacalista Perugino. La notizia della sua scomparsa colpisce la città di Perugia e rattrista i tanti che l’hanno conosciuto. La città, nelle sue molteplici espressioni, esprime gratitudine a questo uomo mite, laborioso, visionario, che non si è risparmiato nell’impegno per l’emancipazione collettiva, dalla dimensione operaia a quella intellettuale. Sono tantissimi i messaggi che in queste ore stanno raggiungendo i figli, Daniele, Emiliano e Simone che ne raccolgono l’impegnativa eredità umana e di azione civile. Augusto Pampanelli incarna un’anima profonda e operosa della storia della lotta operaia in questa città, ma anche delle conquiste civili e del progresso economico e sociale. I funerali si svolgeranno domani, lunedì 13 luglio, alle ore 15.00 alla chiesa di Ponte della Pietra a Perugia, seguirà un saluto laico alle ore 16.00 presso la Sala del Commiato del cimitero monumentale, dove sarà cremato.

La Cgil «La morte di Augusto Pampanelli, operaio, sindacalista, attivista e dirigente politico, ci addolora e lascia un grande vuoto in tutti noi per quello che questo compagno ha rappresentato nella storia del movimento dei lavoratori e della sinistra umbra». Così in una nota la segreteria della Cgil regionale dell’Umbria, che esprime le proprie condoglianze e nome di tutta l’organizzazione alla famiglia Pampanelli.

Il profilo L’attività sindacale di Pampanelli è iniziata all’interno della Perugina, negli anni delle grandi conquiste operaie. La sua straordinaria determinazione e coerenza, unita ad un’innata capacità di confronto e apertura mentale, ne ha fatto uno dei protagonisti di quelle straordinarie pagine di storia. L’impegno di Pampanelli è poi proseguito all’interno della Cgil e poi dello Spi, così come anche nella politica, prima nel Partito Comunista Italiano, poi in quello della Rifondazione Comunista.

La nota «Gli insegnamenti di Augusto Pampanelli, il suo esempio, la sua grande generosità sono parte del patrimonio della Cgil dell’Umbria – conclude la nota della segreteria – un patrimonio che intendiamo custodire gelosamente e consegnare alla nuove generazioni di sindacalisti, affinché possano prendere esempio e mettere sempre l’interesse collettivo delle lavoratrici e dei lavoratori davanti a quello individuale. Caro compagno Augusto, il tuo ricordo e la tua storia vivono in noi».

L’abbraccio di Umbria24 Al dolore di tanti perugini, si unisce il cordoglio della redazione di Umbria24, del suo editore Arci Umbria, che si stringono a Simone, Emiliano e Daniele, amici di questa testata e a tutti i familiari di Augusto.

I commenti sono chiusi.