Currently set to Index
Currently set to Follow
mercoledì 12 agosto - Aggiornato alle 12:14

Chiusura ponte Corbara, Melasecche: «Da summit ipotesi di intervento immediato per circolazione»

«Due sole travi di tenuta, una presenta problemi di tenuta. Si è infatti abbassato il livello dell’impalcato»

Il ponte di Baschi sul lago di Corbara

«Ho convocato in Regione un confronto con l’Anas e i sindaci di Baschi, Todi e Orvieto per fare il punto sulla diagnosi relativa al ponte chiuso sulla strada statale 448 e per l’intervento di allargamento delle curve a Fori di Baschi». È quanto comunica l’assessore regionale alle Infrastrutture e trasporti, Enrico Melasecche. «Quel ponte, costruito molti decenni fa con i lavori della diga, con criteri non più in uso – aggiunge l’assessore -, è stato realizzato con sole due travi, una delle quali presenta evidenti problemi di tenuta. Si è infatti abbassato il livello dell’impalcato su cui poggia la sede stradale e la testa della trave appare ammalorata: da qui l’immediata chiusura della strada con problemi non indifferenti nell’utilizzo della viabilità alternativa». «L’Anas assicura che è stato immediatamente interessato lo stesso progettista dell’intervento eseguito sul viadotto di Montoro e – informa l’assessore Melasecche – si stanno già ipotizzando alcune soluzioni per riattivare appena possibile la circolazione. Ho anche sollecitato i lavori, programmati da tempo, volti a migliorare la circolazione nella località Fori di Baschi, dove accade con una certa frequenza che gli autotreni incrociandosi vadano a toccarsi, provocando incidenti. Quanto avvenuto sul viadotto Montoro, confermato dalla chiusura del Ponte di Corbara, evidenzia come la SS 448 risulti oltretutto alternativa in casi di emergenza alla SS 675, pertanto – conclude l’assessore Melasecche – va tenuta in efficienza e vanno accelerati gli interventi di cui si parla da molti anni, ma che oggi risultano ancor più importanti e prioritari».

I commenti sono chiusi.