mercoledì 26 giugno - Aggiornato alle 03:57

Cassette rosse delle Poste, la prima spuntò nel 1961 e ora è tempo di nuovo smalto

Maxi operazione di sostituzione in corso nei piccoli comuni della provincia di Terni

Una cassette delle lettere

Le cassette rosse delle Poste si rifanno lo smalto. Maxi operazione in corso nei piccoli comuni della provincia di Terni dove l’azienda ha iniziato a rinnovare quelle che tecnicamente si chiamano “cassette d’impostazione” fin dal 1961, ossia quando venne installata la prima. Il restyling è nel segno della tradizione, con Poste italiana che assicura il tipico colore rosso fiammante per le cassette rosse dei comuni con meno di 5 mila abitanti. Intanto in nove territori comunali gli interventi sono stati avviati (Avigliano Umbro, Porano, Acquasparta, Arrone, Attigliano, Calvi dell’Umbria, Montefranco, San Gemini e Stroncone), ma presto le manutenzioni straordinarie per le cassette postali saranno estese ad altri comuni, nell’ambito del progetto che l’azienda ha ribattezzato “decoro urbano”.

I commenti sono chiusi.