Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 18 gennaio - Aggiornato alle 20:54

Caso Suarez, uno dei professori coinvolti nell’«esame farsa» sospeso per nove mesi

La decisione è stata presa mercoledì dal cda. Direttore generale, ora si cerca una figura stabile e nel frattempo si ‘spacchettano’ le funzioni

La sede della Stranieri (©Fabrizio Troccoli)

di D.B.

La professoressa Stefania Spina, che ha diretto il Centro per la valutazione e certificazione linguistica dell’Università per stranieri di Perugia, è stata sospesa per nove mesi dal servizio. La decisione, trapelata nelle scorse ore, è stata presa mercoledì durante la seduta del consiglio di amministrazione dell’ateneo «conformemente al parere vincolante che è stato espresso in data 18 dicembre 2020 dal Collegio di disciplina dei professori di prima fascia dell’Ateneo». Spina è stata una delle professoresse che ha preparato l’attaccante dell’Atletico Luis Suarez nell’ambito di quello che è passato alla cronaca come l’esame farsa e, a dicembre, è stata colpita insieme alla rettrice, all’ex dg e all’altro prof coinvolto, dalla misura di sospensione per otto mesi dall’esercizio del pubblico ufficio.

La seduta Per quanto riguarda la questione del direttore generale, come annunciato l’Ateneo ha annullato il bando e ha deciso, per il momento, di ‘spacchettare’ le funzioni del dg tra quattro dipendenti di categoria EP (le elevate professionalità). «Il cda – è detto in una nota di Palazzo Gallenga – ha preso atto della possibilità di procedere all’individuazione di una figura stabile di dg, a fronte di una risoluzione del contratto con l’attuale, nel rispetto di tutti i passaggi di legge e istituzionali». Alla seduta non ha partecipato la componente studentesca.

Nelle prossime ore il servizio completo

I commenti sono chiusi.