martedì 17 luglio - Aggiornato alle 13:50

Cascata delle Marmore, entra in funzione l’area camper: pronte 23 piazzole

Il Comune ha vinto un bando nazionale: intervento complessivo da 126mila euro

Entrerà in funzione venerdì la nuova area di sosta per i camper della Cascata delle Marmore. In tutto 23 piazzole in una struttura dotata di tutti i confort e gli accessori previsti dalla normativa di settore, per un intervento complessivo di 126 mila euro. «Si tratta di un servizio di sicuro valore turistico – dichiara il sindaco Leonardo Latini in una nota – che servirà ad aumentare l’attrattività del nostro territorio e in particolare dell’area della Cascata. L’incentivazione del turismo legato ai camper contribuirà ad incrementare i visitatori e a valorizzare un’area di grande pregio culturale e naturalistico. Con la realizzazione dell’area per i camper si migliora inoltre la sicurezza e la recettività del parcheggio per le autovetture di piazzale Vasi e Fatati».

Il concorso L’intervento ultimato nei giorni scorsi ha comportato un’opera di bonifica di un’area dell’ex Carburo di Collestatte dove erano presenti alcuni manufatti fatiscenti. Le caratteristiche innovative del progetto e il rispetto ambientale dell’intervento sono state sottolineate dall’essere risultato primo per il Centro Italia, su 143 progetti presentati, della 13esima edizione del bando nazionale ‘I comuni del turismo all’aria aperta’, promosso dall’associazione ‘Produttori Caravan e Camper’ in collaborazione con Anci, Federparchi, Federterme, Eurocompac e Fee. La cerimonia di premiazione del Comune di Terni è avvenuta il 20.9.2014 al Salone  internazionale del camper ed in quella occasione fu consegnato l’attestato di merito al Comune che con la realizzazione dell’area di sosta temporanea si può fregiare del titolo di Comune d’Italia per il turismo all’aria aperta.

I costi La vincita ha comportato l’assegnazione di un premio di 20.000 euro, destinato all’opera. La realizzazione ha visto l’esproprio di terreni ed un iter di approvazione che è partito dalla variante al Prg nell’ambito dei vincoli paesaggistico, ambientale, Sic, Zps, Parco Fluviale del Nera. L’area  di sosta è dotata di: fondo calpestabile, staccionate e quinte verdi; sistema di controllo remoto degli accessi; servizi automatici per lo scarico e il lavaggio dei reflui; sistemi evoluti di carico idrico; sistema di illuminazione a risparmio energetico; colonnine per l’erogazione dell’energia elettrica; wifi; videosorveglianza; erogazione dei automatica e controllo ticket. Le tariffe sono di 10 euro per la sosta giornaliera di massimo 24 ore compresi tutti i servizi e di 8 euro per fruire dei soli servizi. Con la realizzazione dell’area si possono così liberare spazi di sosta ed ampliare la capacità degli attuali stalli per autovetture di Piazzale Vasi e Fatati, migliorando così l’accoglienza e la sicurezza dell’area.

I commenti sono chiusi.