mercoledì 18 settembre - Aggiornato alle 19:58

Cantine aperte, boom di visitatori: il videoreportage tra i vini dell’Umbria

Cantine aperte

Boom di turisti per Cantine aperte

di Maurizio Troccoli

Le cantine dell’Umbria fanno il pienone. Si sono dati appuntamento sotto il sole, tra i vigneti, gli oliveti, all’ombra delle botti e tra i bancali allestiti nelle dimore delle eccellenze umbre, i curiosi che amano tuffarsi nel cuore pulsante dell’Umbria: giovani, famiglie, stranieri che hanno confermato il valore di un appuntamento la cui cifra è quella della qualità.

GUARDA IL VIDEOREPORTAGE

LA FOTOGALLERY

Curiosità E’ un brulicare di bambini, un rincorrersi di curiosità, di iniziative linkate agli eventi principali, con aziende leader che promuovono i propri prodotti attorno al brand del ‘Cuore verde d’Italia’. Dagli elicotteri che sovrastano i filari, alle vespe d’epoca che percorrono i sentieri di campagna, fino al gelato di vino rosso e ai tipici calici offerti ai visitatori nelle ormai note saccocce di Cantine Aperte. L’evento, promosso dal Movimento Turismo del Vino, ancora una volta ha confermato la capacità di raccontare quell’Umbria fatta di tradizioni, di tipicità, ma anche di ricerca, di innovazione, di futuro e di stili di vita che continuano a marcare una differenza sulla frontiera della contemporaneità e del gusto.

Vino e non solo E il ventennale è stato preparato in grande stile dal Movimento Turismo del Vino e dal suo neopresidente, Filippo Antonelli. Il clou della manifestazione è stato, come sempre, Montefalco. Tanti gli appassionati di enogastronomia in fila per sorseggiare, bicchiere alla mano, i vini delle cantine più prestigiose ma anche quelle meno conosciute. Su tutti, il protagonista il sangrantino, con tutti gli altri vini umbri a fare da corollario. E, a fianco, tante prelibatezze della tradizione umbra: dagli affettati ai formaggi all’olio dop.

Reportage Le telecamere di Umbria24 hanno percorso i sentieri di Cantine Aperte, hanno incontrato i suoi protagonisti, catturato panoramiche, dettagli e particolari di una giornata di festa: dal lago Trasimeno, fino a Montefalco, passando per Perugia, Torgiano e attraverso i grandi nomi del made in Umbria come quello di Lungarotti, Caprai, Goretti, Pucciarella e Antonelli. I particolari nel videoreportage.

Solidarietà In tante cantine gli appassionati di vino hanno potuto ritirare il bicchiere del “Comitato Daniele Chianelli”, grazie al quale hanno potuto dare un contributo alla fondazione benefica.

 

Una replica a “Cantine aperte, boom di visitatori: il videoreportage tra i vini dell’Umbria”

  1. […] vent’anni e lo fa in grande stile, riscuotendo, da una parte all’altra dello Stivale, un’enorme successo, in termini di partecipazione ed entusiasmo. Domenica 27 maggio centinaia di cantine italiane hanno […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.