martedì 19 novembre - Aggiornato alle 00:13

Una cannabis, molte cannabis: stop della Cassazione, evento a Terni

Marijuana ligth: analisi giuridica e focus su sativa, illegale e terapeutica con l’avvocato Ferracchiati e il sociologo Trivelli

La recente sentenza della Cassazione secondo la quale commercializzare derivati dalla cannabis light quali infiorescenze, olio e resina non è legale, ha già avuto i suoi effetti con i primi sequestri in alcune parti d’Italia. Cosa cambia, quali sono i rischi per la salute, tutto quello insomma che c’è da sapere sulla marijuana light sarà al centro di un’iniziativa in programma lunedì 10 giugno, alla biblioteca comunale di Terni (bct) a partire dalle 17. In città, come noto, ormai da circa due anni c’è uno shop dedicato.

Evento in bct Il programma prevede un’analisi giuridica in merito alla Pronuncia della Cassazione su cannabis light con commento del relatore avv. Francesco Farracchiati associate presso studio legale BonelliErede LLM candidate alla UCL di Londra. Si parlerà però anche di differenze tra canapa sativa, cannabis illegale e cannabis terapeutica. Il THC, il CBD e gli effetti dei vari tipi di Cannabis sul sistema nervoso centrale, la ricaptazione endorfinica e il craving. Non solo. Col relatore Giulio Trivelli, sociologo clinico, socioterapeuta e presidente regionale Ans Umbria sarà affronntato anche il tema della percezione e dei risvolti etici nell’uso della cannabis tra gli adolescenti, incluse le conseguenze del suo utilizzo nel cervello in via di sviluppo. In quell’occasione sarà presentato il rapporto Emccda europeo sulle dipendenze.

I commenti sono chiusi.