mercoledì 23 ottobre - Aggiornato alle 14:54

Boom di turisti alla Cascata, servizio navetta dallo Staino per liberare la Valnerina dalle auto

Polizia locale e Terni reti a gestire il traffico turistico di Ferragosto. «Biglietteria e bagni aprono troppo tardi, sentiero 5 orinatoio open air»

di M. R.

Al belvedere inferiore della Cascata delle Marmore, già alle 11 di mercoledì 14 agosto, il parcheggio a strisce blu era tototalmente occupato. Molti automobilisti senza scrupoli, peraltro, hanno approfittato degli inutilizzati e grandi stalli di sosta riservati ai bus per infilarsi con la propria macchina perpendicolarmente al verso dei pullman. La carenza di posti nell’area non è una novità ma da oggi, almeno fino al 18 agosto, i turisti hanno a disposizione il servizio navetta dallo Staino.

Parcheggio Cascata A segnalare l’alternativa ai visitatori che arrivano in loco, ci pensa la polizia locale che lavora in sinergia con gli ausiliari del traffico Terni reti. Una dipendente della società partecipata con tanto di macchina griffata è allo Staino a fare i biglietti, a due euro, per il pullman che accompagna i turisti al parco. La soluzione, almeno per il momento, sembra avere almeno parzialmente arginato il problema dei furbetti che, pur rischiando una multa, lasciano la macchina lungo la Valnerina, provocando non pochi disagi e pericoli per la regolare viabilità. Lungo la stessa strada ora è possibile seguire i cartelli che indicano il parcheggio alternativo dello Staino dove, con l’avvento di tale novità, ecco installati due bagni chimici per contravvenire alle esigenze di chi aspetta il bus, che passa ogni mezz’ora (dalle 10 alle 20, i bambini sotto i 5 anni non pagano).

Questione bagni Problema non del tutto risolto invece, per esempio al belvedere superiore. A denunciare il fatto è il segrtario del Pd di Marmore Sandro Piccinini: «Non solo – afferma – i servizi igienici sono diventati a pagamento, ma vengono aperti anche molto tardi rispetto all’arrivo dei turisti e lo stesso vale per le biglietterie. Di conseguenza ci ritroviamo con un sentiero 5 che è ormai un orinatoio a cielo aperto e in più lasciamo che le persone in fila per accedere al parco prendano un’insolazione rimanendo in coda senza almeno una copertura».

Nuovo servizio navetta «I primi riscontri sono soddisfacenti – dichiarano il vicesindaco e assessore al turismo Andrea Giuli e l’assessore alla viabilità Benedetta Salvati – perché già dalle prime ore del mattino molti turisti hanno scelto di parcheggiare gratuitamente e in maniera più comoda negli spazi dello Staino, sistemati e ripuliti a cura dell’Asm e della ditta che si occupa della manutenzione del verde. La sperimentazione del parcheggio allo Staino andrà avanti anche nei prossimi giorni. Si tratta in effetti di un’intuizione estremamente interessante che in prospettiva sarà valorizzata da una serie di interventi infrastrutturali, in linea con quanto previsto dal piano urbano di mobilità sostenibile. Intanto possiamo dire che per la prima volta alcune centinaia di turisti per visitare la cascata si sono fermati a Terni. È chiaro che in futuro dovremmo fare in modo che questa non sia solo una sosta di parcheggio, ma una vera e propria visita della città, dei suoi musei e dei suoi ristoranti, dei suoi negozi e della sua movida. Vista la grande affluenza di turisti alla Cascata (alle 15 del 14 agosto) gli ingressi registrati erano già 3.882, le biglietterie del belvedere inferiore e superiore saranno aperte anche durante gli orari del pranzo. Sempre alle 15 di oggi coloro che avevano utilizzato il servizio navetta erano già 1.282».

Info Cascata Si ricorda che i biglietti per l’ingresso alla Cascata possono essere acquistati on line sul sito www.cascatadellemarmore.info e anche nei dieci punti di rivendita cittadini, bar e tabaccherie. Inoltre è sempre attivo l’accordo con Trenitalia per usufruire della tratta ferroviaria Terni-Marmore (linea Terni-L’Aquila-Sulmona), e che esibendo il titolo di viaggio si avrà diritto a uno sconto del 30% sul biglietto intero e del 20% sulle visite guidate.
«Un ringraziamento particolare – concludono Giuli e Salvati – ci sentiamo di rivolgerlo al personale della polizia municipale che nella sola giornata di Ferragosto, sarà impegnata con 36 agenti nelle zone turisticamente più importanti del Comune di Terni e agli uffici comunali che hanno collaborato».

 

I commenti sono chiusi.