mercoledì 20 marzo - Aggiornato alle 18:30

Anche Perugia con l’attivista svedese Greta Thunberg, tutti in piazza per il futuro. Il programma

Appuntamento il 15 marzo da Santa Giuliana alle 8.30 con un corteo che attraverserà le vie del centro storico perugino

Perugia risponde alla chiamata di Greta Thunberg e manifesterà il 15 marzo per le strade della città per lo ‘Sciopero mondiale per il futuro’. La mobilitazione globale nasce con le proteste della giovane attivista svedese Greta Thunberg che il 20 agosto 2018 decise di non andare a scuola manifestando di fronte al parlamento svedese fino alle elezioni generali del 9 settembre 2018 per chiedere ai politici misure concrete contro i cambiamenti climatici. «Contrastare i mutamenti climatici – scrive la Tavola della pace in una nota – è attualmente la sfida più grande che l’uomo si trova dinnanzi. Ma la risposta delle politiche mondiali a questa emergenza è ancora inefficace e deludente. E’ quindi importante unirci e contribuire alla nascita di un movimento il più ampio e trasversale possibile che porti sempre più persone a chiedere ai politici tutti di agire, in fretta. Non c’è più tempo, sono necessarie strategie coordinate tra i diversi Paesi per rispettare gli impegni presi, a partire dall’Accordo di Parigi». Appuntamento quindi al 15 marzo alle 8.30, ai Giardini di Santa Giuliana di Perugia, per dare il via allo ‘Sciopero mondiale per il futuro’, il Climate Strike.

Adesioni La Cisl Umbria aderisce all’iniziativa. «Gli effetti e le conseguenze dei cambiamenti climatici – scrive in una nota – devono essere affrontati con la massima urgenza in tutto il mondo dai decisori politici. Dai disastri ambientali alle migrazioni forzate sono evidenti i sintomi dei cambiamenti climatici che coinvolgono in gran parte le fasce più deboli della popolazione. La presa di coscienza da parte dei giovani di tali problemi, la loro consapevolezza e il loro impegno non possono che trovare la nostra approvazione e il nostro sostegno». ‘Perugia città in Comune’, con la candidata sindaca Katia Bellillo, aderisce allo sciopero e «invita tutti i cittadini a partecipare in massa alla manifestazione», riporta la nota. La dirigente del Pd Marina Sereni fa sapere, attraverso il suo blog, di aderire all’iniziativa.

Greta Thumberg «Occorre agire immediatamente per il clima, come se la vostra casa fosse in fiamme. Non voglio il vostro aiuto, non voglio che siate senza speranza. Voglio che andiate in panico, per sentire la paura che provo ogni giorno. È il momento di essere chiari: risolvere la crisi climatica è la sfida più grande e complessa che l’umanità abbia mai affrontato». Così Greta Thumberg, sedicenne che da alcuni mesi è diventata la paladina mondiale della lotta contro i cambiamenti climatici, in chiusura del suo intervento davanti all’assemblea di Davos, in Svizzera, al World economic forum del gennaio 2019, dove si sono riuniti i potenti del mondo. Greta è diventata famosa in tutto il mondo per il suo Skolstrejk för klimatet (che in svedese significa ‘sciopero della scuola per il clima’), che la porta, ogni venerdì, ad andare davanti al Parlamento di Stoccolma per far sentire la sua voce sulla questione, gravissima, del cambiamento climatico e dell’inerzia dei governi. Greta sta facendo ciò che molti politici non sono riusciti a fare: sensibilizzare l’opinione pubblica, in particolare i più giovani, che si sono organizzati con il movimento transnazionale Fridaysforfuture, che ha portato nelle ultime settimane migliaia di studenti liceali in piazza in tutto il mondo, e che ha organizzato una protesta globale per il prossimo 15 marzo.

Il programma 

Ore 8:30 – Ritrovo dei partecipanti ai Giardini di Santa Giuliana
Ore 9:00 – Partenza della Marcia per il Clima
Percorso: Piazza Partigiani, via Masi, Via Indipendenza, Piazza Italia, Corso Vannucci, Via Calderini, Piazza Matteotti, Via Oberdan, Scalette di Sant’Ercolano.
Ore 11:00 – Arrivo alle scalette di Sant’Ercolano e comizio.

Si parlerà di:

Difendere la biodiversità dal Clima che cambia
Lorenzo Ciccarese, membro Ipcc e ricercatore Ispra

Gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite
Walter Ganapini, scienziato e membro onorario dell’Agenzia europea per l’ambiente

Insieme con Greta
interventi programmati degli studenti

Ore 13:00 – Chiusura della Marcia per il clima

 

 

I commenti sono chiusi.