lunedì 27 gennaio - Aggiornato alle 02:46

Amelia, Terence Hill podestà e custode delle chiavi della città: cerimonia stile Medioevo

di M.R.

Nato a Venezia ma cresciuto per parte dell’infanzia ad Amelia perché suo padre amerino, quest’anno sarà l’assoluto protagonista del ‘Palio dei colombi’ nella serata della rievocazione storica degli statuti amerini del 1346. Terence Hill interpreterà il ruolo del podestà proveniente da Roma che viene a prendersi le chiavi della città.

La consegna delle chiavi Sfilerà a cavallo in vesti medievali sabato 8 agosto in piazza XXI Settembre, fuori le mura. Un corteo storico di costumanti appartenenti a cinque differenti contrade partirà dal duomo e uscirà dalla Porta Romana, la quale a questo punto sarà chiusa. Sarà proprio il famosissimo attore televisivo (nonché regista, sceneggiatore e produttore) a riaprirla, con le chiavi che gli saranno consegnate e che prenderà in custodia in veste di podestà, permettendo di nuovo l’accesso ad Amelia a tutto il corteo. Lo stesso Terence, o Mario Girotti che dir si voglia, che ricorda con piacere la sua infanzia nella cittadina in provincia di Terni. Sarà una cerimonia suggestiva, al gusto di Medioevo che rientra nel calendario degli eventi in programma in vista del ‘Palio dei colombi’. Per gli organizzatori, è un orgoglio avere Terence Hill come podestà, mercoledì pomeriggio ha fatto la prova dell’abito.

Palio dei colombi Rappresentazioni teatrali, investitura di cavalli, cavalieri e balestrieri, battesimo dei nuovi nati ed elezione degli Anziani. Il tutto moltiplicato per 5, quante sono le contrade amerine. Questi i riti delle settimane correnti, mentre cresce l’attesa per ‘la consegna delle chiavi’ di sabato sera ed il vero e proprio palio dei colombi che si terrà domenica con il consueto corteo storico dal centro cittadino al campo sportivo: alle 21.30 la competizione doppia tra cavalieri e balestrieri di ogni contrada.

Twitter @martarosati28

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.