domenica 23 aprile - Aggiornato alle 11:48

Amelia, aggiudicati 1,1 mln di interventi per le mura crollate: lavori al via a marzo

Un tratto delle mura di Amelia

di C.F.

Riaprirà tra la fine di febbraio e i primi di marzo il cantiere delle mura poligonali di Amelia crollate nel 2006. I lavori di consolidamento da 1,1 milioni di euro finanziati dalla Regione sono stati aggiudicati nei giorni scorsi alla ditta Castellini di Perugia

Provincia di Terni Il progetto sulla cinta muraria di epoca Romana verrà presentato entro gennaio nell’ambito di una conferenza pubblica, in cui saranno illustrati tutti gli interventi messi in cantiere. A riferirlo è direttamente il primo cittadino di Amelia, Riccardo Maraga che ha ricordato: «La ristrutturazione del patrimonio storico-architettonico è stata finanziata dalla Regione per 1,1 mlioni, ma altri 800 mila euro sono stati stanziati nei giorni scorsi dal ministero dei Beni culturali e su questi occorrerà avviare la progettazione».

Mura poligonali  I lavori al via tra la fine di febbraio e i primi di marzo interesseranno la zona del crollo risalente al 2006, dalla quale verrà subito tolta la copertura e verranno messi in sicurezza i tratti ancora ‘in salute’. «Questo – spiega il sindaco – consentirà così di rimuovere le puntellature che insieme alla copertura hanno generato un impatto visivo e paesaggistico negativo. I lavori – precisa – saranno funzionali all’obiettivo finale, cioè la ricostruzione del tratto di mura crollato»

Piscina Amelia Tra le news che riguardano la cittadina della provincia di Terni, c’è anche quella dell’impianto natatorio. Dal municipio di Amelia comunicano, infatti, di aver chiuso la gara per l’affidamento dell’ultimo stralcio dei lavori per la nuova piscina comunale. La consegna della nuova struttura è prevista entro quattro mesi, quindi entro la prima metà dell’anno. «Tra i lavori più importanti – commentano dal Comune – quelli riguardanti i pavimenti, i rivestimenti, gli infissi, le tinteggiature, le murature, gli impianti di trattamento acqua, gli impianti elettrici e le sistemazioni esterne».

Twitter @chilodice