Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 6 dicembre - Aggiornato alle 01:14

A Norcia l’unico “ingorgo” che piace, quello delle gru: si aprono i cantieri di San Benedetto e Comune

Oggi consegna primo lotto da 3,4 milioni per basilica, prima di Natale via anche ai lavori da 4 milioni del municipio

Baasilica di San Benedetto vista dal drone

di Chiara Fabrizi

A cinque anni dal terremoto più forte c’è la svolta per i cantieri di San Benedetto a Norcia. Sì, perché in meno in 24 ore è arrivata la consegna del primo lotto di lavori della basilica, che vale 3,4 milioni di euro, e anche l’aggiudicazione dell’appalto per la ricostruzione post sisma del municipio, un lotto unico da 4 milioni di euro. «È una giornata storica per Norcia» dice a Umbria24 il vicesindaco con delega ai lavori pubblici Giuliano Boccanera, che aggiunge: «Per entrambi servirà installare le gru in piazza e i direttori dei lavori si stanno già coordinando, anche perché ce n’è pure una terza già montata poco distante per i lavori privati in un palazzo in via Roma». Un “ingorgo” di gru, che non disturba, ma anzi fa intravedere la luce in fondo al tunnel della ricostruzione pubblica.

Via ai lavori della basilica di San Benedetto
In particolare, l’Ufficio del soprintendente speciale per le aree colpite dal sisma ha affidato i lavori della basilica alla Costruzioni Brozzi che in 810 giorni, a tanto ammonta il tempo di esecuzione degli interventi, dovrà eseguire le opere strutturali che renderanno possibile la ricomposizione dei volumi di San Benedetto. Il cantiere, che viene consegnato oggi 25 novembre, prevede anche la ricollocazione degli elementi lapidei recuperati dal crollo e la posa in opera di una prima parte di impianti. Per l’esecuzione di questa prima tranche si procederà alla posa in opera di una copertura del cantiere, che resterà montata per permettere le operazioni di ricostruzione e restauro sino al completamento della copertura vera e propria della basilica di Norcia. Il progetto di restauro e recupero di San Benedetto, simbolo del terremoto, prevede anche un secondo lotto, che riguarda le opere architettoniche, quelle di ricomposizione e ripristino dell’apparato decorativo e l’approntamento di tutte le opere impiantistiche necessarie a un uso confortevole degli spazi.

Affidati 4 milioni di lavori per Comune di Norcia per Per quanto riguarda il municipio ad appaltare il lavoro per quasi 4,1 milioni è stato il municipio che ha aggiudicato il cantiere al raggruppamento di imprese composto da Sepe e Cogeba. Loro avranno a disposizione 367 giorni lavorativi per effettuare tutti gli interventi necessari a restituire alla comunità di Norcia il proprio municipio, dove la Fondazione Cucinelli ha già provveduto alla sistemazione della torre campanaria. «Si tratta di un passo in avanti importante che si concluderà con la consegna del cantiere alle ditte prima di Natale» ha detto il vicesindaco di Norcia, spiegando che «stiamo continuando a lavorare alla ricostruzione pubblica: il 26 novembre ci verrà consegnato il progetto definitivo di Porta Ascolana e il 3 dicembre quello di Porta Romana. L’obiettivo per entrambe – dice Boccanera – è pubblicare le gare per l’aggiudicazione dei lavori a gennaio e far partire i lavori in primavera, quando dovrebbe iniziate anche l’intervento per il Teatro comunale finanziato dalla Fondazione Cucinelli».

@chilodice

I commenti sono chiusi.