Currently set to Index
Currently set to Follow
domenica 5 febbraio - Aggiornato alle 12:50

A 13 anni dal sisma via ai lavori nel cimitero di Spina, ma non i soldi non bastano per sistemarlo tutto

Primo stralcio di interventi per tre blocchi con edicole funerarie e caccia ai fondi per chiesa e mura perimetrali

A 13 anni dal terremoto di Spina (Marsciano) sono iniziati i lavori di sistemazione del cimitero della frazione. In particolare, l’intervento da 250 mila euro permetterà di sistemare tre blocchi con edicole funerarie e dovrebbe concludersi all’inizio dell’estate prossima. Tuttavia, è lo stesso assessore Francesca Borzacchiello a spiegare che occorrerà reperire altre risorse economiche per terminare i lavori del cimitero, perché fuori dal primo stralcio appena avviato restano «la chiesa, le mura perimetrali oltre ad alcune altre edicole funerarie». L’amministratrice comunale spiega che per trovare i fondi l’ente «si sta interfacciando con la Regione per individuare le risorse economiche necessarie».

I commenti sono chiusi.