lunedì 26 settembre 2016 - Aggiornato alle 05:38
14 settembre 2016 Ultimo aggiornamento alle 18:35

Assisi, Uto Ughi apre il meeting dedicato all’ambiente e l’incontro dei 511 leader religiosi

Ecologia, energie alternative, uomo e natura. Questi i temi di cui si parlerà a «Nostra Madre Terra», evento giunto al dodicesimo anno

Assisi, Uto Ughi apre il meeting dedicato all’ambiente e l’incontro dei 511 leader religiosi
Uto Ughi

Ecologia, ambiente, energie alternative, religione, uomo e natura. Questi i temi del meeting internazionale «Nostra Madre Terra», giunto al dodicesimo anno, sulla salvaguardia del creato organizzato dal Sacro Convento di Assisi con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. L’edizione 2016 – riferisce una nota della Sala stampa della Basilica di San Francesco – si svolgerà dal 17 al 20 settembre in occasione dell’incontro internazionale «Sete di pace – religioni e culture in dialogo» che vedrà la presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, il 18 e di Papa Francesco il 20 settembre.

I Filarmonici di Roma Sarà Uto Ughi con l’Orchestra da camera «I Filarmonici di Roma» il 17 settembre alle 17.30 ad aprire, con un concerto gratuito nella piazza Inferiore della Basilica di San Francesco, il meeting dedicato all’ambiente e l’incontro internazionale al quale parteciperanno 511 leader religiosi provenienti da tutto il mondo. Tre gli incontri e 23 i relatori per l’evento sull’ambiente. Il primo panel, «Cura e salvaguardia del creato», si terrà il 19 settembre alle 9.30 e sarà presieduto dal direttore del Corriere della Sera, Luciano Fontana. All’incontro parteciperanno: il Custode del Sacro Convento di Assisi, padre Mauro Gambetti, il Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Gian Luca Galletti, l’Amministratore Delegato Eni, Claudio Descalzi, il Direttore Generale di Comieco (Consorzio nazionale per il recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica), Carlo Montalbetti, l’Amministratore Delegato di Leonardo, Mauro Moretti, il Presidente di Trenitalia, Tiziano Onesti, e il Direttore di Enel Italia, Carlo Tamburi.

Gli altri incontri «Cibo e acqua per tutti» e «Le religioni e la salvaguardia del creato» si terranno il 19 settembre alle 16.30 e martedì 20 settembre alle 9 e saranno presieduti rispettivamente dal Vicepresidente di Ideasolidarité, Augusto Forti, e dal Presidente dell’Union Libérale Israélite de France, Jean-François Bensahel.

Artisti in tv Nostra Madre Terra è anche un programma televisivo Rai, condotto dal giornalista del Tg1 Alberto Matano che verrà registrato il 17 settembre alle 17.30 nella piazza della Basilica Inferiore di San Francesco e trasmesso su Rai Uno sabato 24 settembre alle 10. Sul palco ci saranno le testimonianze di artisti, uomini della società civile e della cultura presenti ad Assisi.

Le future generazioni «È il momento di cambiare i nostri stili di vita per custodire il Creato, con l’impegno e la determinazione proposta da Francesco d’Assisi – ha dichiarato il direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi, padre Enzo Fortunato – e consegnarlo alle future generazioni. È un impegno che deve riguardare tutti, come ha ricordato più volte Papa Francesco. Nessuno deve sentirsi escluso da un impegno quotidiano di salvaguardia del Creato, di uso corretto, rispettoso e solidale delle risorse».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250