giovedì 29 settembre 2016 - Aggiornato alle 08:43
6 luglio 2016 Ultimo aggiornamento alle 12:32

Assisi, ecco la nuova giunta: tra i cinque assessori Eugenio Guarducci. Al sindaco restano deleghe pesanti

Vicesindaco Stoppini, poi Pettirossi, Cavallucci e Travicelli. Proietti: «Scelte basate su merito e competenza»

Assisi, ecco la nuova giunta: tra i cinque assessori Eugenio Guarducci. Al sindaco restano deleghe pesanti
Eugenio Guarducci

di Ivano Porfiri

C’è anche il deus ex machina di Eurochocolate, Eugenio Guarducci tra i cinque assessori della giunta di Stefania Proietti ad Assisi, che ha annunciato la sua squadra in una conferenza stampa trasmessa in diretta streaming.

I nomi e deleghe Lo staff del sindaco sarà composto da Stefano Zamagni, Leonardo Becchetti e il sottosegretario Ilaria Borletti Buitoni. Il sindaco ha mantenuto le deleghe all’Urbanistica e piano regolatore, Lavori pubblici, Infrastrutture strategiche come ospedale e aeroporto, Personale, Università, Relazioni internazionali, Partecipate, Bilancio, Ambiente, Innovazione, Eventi culturali, Politiche per la famiglia, Basiliche e siti francescani. Il vicesindaco Valter Stoppini si occuperà di Attività produttive e commercio, Industria e artigianato, Polizia municipale, Trasporti e mobilità, Sicurezza, Protezione civile, Frazioni, Manutenzioni, Parco del Subasio e aree verdi, Arredo urbano, Demanio e patrimonio, Politiche abitative. Simone Pettirossi gestirà, invece, Lavoro, Semplificazione, Trasprenza e partecipazione, Fondi Ue, Ict e Assisi Smart City. Veronica Cavallucci avrà delega a Associazioni, Giovani, Sport e Pari opportunità. Claudia Maria Travicelli si occuperà di Scuola, Sociale e inclusione. Guarducci avrà deleghe a Turismo e Cultura (in stretto raccordo col sindaco) affiancato da Joseph Grima. In particolare, programmazione e progettazione per l’innalzamento della qualità, promozione brand territoriale e valorizzazione del patrimonio edilizio per la cultura.

Proietti presenta la squadra «Ho dedicato tempo e attenzione alla scelta della mia squadra – ha dichiarato Stefania Proietti – il merito e la competenza sono state driver della nostra campagna elettorale ed è proprio in base a questi criteri che ho scelto coloro che con me hanno un ruolo fondamentale nell’azione politica della città. Gli assessori che avrò accanto sono persone capaci, preparate e professionali, ciascuno con precise competenze secondo le quali ho assegnato loro le diverse deleghe e sono pronti a lavorare per il bene e al servizio della città di Assisi. Ho inoltre fortemente voluto che la presentazione della nuova giunta avvenisse non solo attraverso conferenza stampa agli organi di comunicazione, ma anche, nello stesso momento, in diretta streaming così che tutti i cittadini potessero, comodamente dalle loro sedi, assistere a questo importante atto della politica della città».

Primo: trasparenza La trasparenza, per Proietti, «è da sempre stata una delle nostre priorità e la diretta streaming è uno strumento fondamentale affinchè il Comune divenga davvero quella casa di vetro nella quale tutti i cittadini possano trovare un punto di riferimento e di ascolto. E la trasparenza non ha costi, anzi, le nuove tecnologie della comunicazione possono ridurre i costi della pubblica amministrazione! Lunedì 11 luglio, per la prima volta nella storia della città di Assisi, la seduta del consiglio comunale sarà trasmessa in diretta streaming. Sarà anche possibile assistere in diretta ai lavori dalla Sala della Conciliazione e questo, come la diretta streaming, avverrà regolarmente per tutte le sedute del Consiglio e delle Commissioni. Il primo consiglio – ha poi annunciato – sarà trasmesso tramite maxi schermo anche in Piazza del Comune così che tutti, cittadini e turisti, possano assistere alla nostra rivoluzione: far diventare il Comune una casa di vetro attraverso l’ausilio delle nuove tecnologie. Tutto questo gratuitamente, grazie alla collaborazione di una ditta esterna che metterà a disposizione tutte le facilities. Lo streaming delle prossime sedute del consiglio e delle commissioni sarà, invece, messo a disposizione da servizi interni al comune. Assisi sta cambiando davvero».

Parla Borletti Buitoni «Ho accettato volentieri di essere consulente volontaria della neo sindaco Stefania Proietti perché credo che Assisi, uno dei luoghi più belli, più intensi e più significativi d’Italia, possa essere un esempio di come cultura, paesaggio e turismo culturale siano crescenti opportunità di sviluppo di un territorio», ha affermato il sottosegretario ai Beni e alle attività culturali e al turismo, Ilaria Borletti Buitoni, nominata consulente del sindaco. «È finita l’epoca che affidava solo al cemento e quindi al consumo di suolo la chiave della crescita economica: oggi si è più consapevoli che la vocazione identitaria di un territorio, se ben tutelata e valorizzata, può dare risultati maggiori. Assisi è un immenso riferimento religioso – ha concluso il sottosegretario – ma è anche la sua bellezza, la sua arte, il suo paesaggio e il luogo nel quale la parola Cultura può trovare molte declinazioni felici».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250