venerdì 30 settembre 2016 - Aggiornato alle 05:13
28 maggio 2016 Ultimo aggiornamento alle 15:11

Assisi, concerto «Con il cuore»: in arrivo anche Arisa, gli Stadio, Ron e The Kolors

L'appuntamento sarà trasmesso il 3 giugno su Rai1, sul palco anche Francesco Gabbani, Franco Battiato e Francesco Renga

Assisi, concerto «Con il cuore»: in arrivo anche Arisa, gli Stadio, Ron e The Kolors
Renga al concerto di Radio Subasio (foto F.Troccoli)

Sono Arisa, gli Stadio, Ron e The Kolors gli ultimi ospiti annunciati per il concerto di solidarietà «Con il Cuore, nel nome di Francesco», promosso dai frati di Assisi, che sarà trasmesso in diretta dal sagrato della Basilica di San Francesco, il 3 giugno alle 20.35 su Rai1. I musicisti citati si aggiungono a quelli già annunciati nei giorni scorsi, ovvero Franco Battiato, Francesco Renga e Francesco Gabbani. Obiettivo dell’iniziativa (per assistere alla quale i posti sono già tutti esauriti) è di sostenere la mensa dei poveri di Milano «Opera San Francesco», distribuire cibo in 40 scuole dell’Etiopia, e realizzare un dopo scuola in Burkina Faso e l’assistenza scolastica ai bambini poveri del Perù. La serata sarà condotta da Carlo Conti. Per partecipare alla gara di solidarietà sarà possibile donare tramite il conto intestato a: «Francesco D’Assisi-un uomo, un fratello Onlus» Iban IT 64 R 02008 38278 000103746115 oppure attraverso gli Atm del Gruppo Unicredit oppure tramite il sito www.conilcuore.info. L’iniziativa è promossa dal Sacro convento di Assisi. La produzione del programma è affidata alla Rai con il patrocinio morale di Regione Umbria, Provincia di Perugia e Comune di Assisi.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO
  • Romina

    la chiesa è gia ricchissima di suo,se volete fare del bene,cominciate a pagare le tasse nel paese che vi ospita.
    Pensiamo prima agli italiani,alle classi medio basse,che oggi si trovano a lottare con una finta europa che li affama,li lascia soli,indifesi,senza lavoro,casa e supertassati,i giovani che per sopravvivere devo fuggire,emigrare come negli anni ’30.
    Santo Francesco si spogliò dei suoi beni o sbaglio?

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250