giovedì 29 settembre 2016 - Aggiornato alle 20:39
28 giugno 2016 Ultimo aggiornamento alle 23:45

Assenteismo in Comune, Riesame accoglie le richieste della difesa: torna libero un dipendente

Il tribunale rileva un 'difetto di motivazione' dopo i sette arresti dell'operazione 'Badge'

Assenteismo in Comune, Riesame accoglie le richieste della difesa: torna libero un dipendente
Comune di Stroncone (foto U24 Colonna)

di Massimo Colonna  

Il tribunale del Riesame ha deciso di revocare i domiciliari di uno dei sette arrestati nell’ambito dell’inchiesta ‘Badge in Comune’. Di fatto nelle prossime ore uno degli operai finiti nel mirino della procura di Terni tornerà in libertà in attesa, poi, degli sviluppi giudiziari della vicenda.

Stroncone mercoledì mattina dopo gli arresti
Intervista: parla il procuratore

La decisione I giudici del tribunale di Perugia martedì mattina hanno accolto l’istanza presentata dal legale di uno dei sette operai, l’avvocato Massimo Proietti, proprio in merito alla misura cautelare richiesta e ottenuta dal pubblico ministero Elisabetta Massini. L’operaio era ai domiciliari e proprio a seguito della decisione presa dal gip Maurizio Santoloci ma a seguito della pronuncia del Riesame nelle prossime ore tornerà in libertà.

I motivi I giudici hanno rilevato un ‘difetto di motivazione’ nel dispositivo che fissava le misure cautelari. Difetto dunque ritenuto sufficiente per rivedere il provvedimento preso dal tribunale di Terni. Adesso c’è da capire quale sarà l’esito dei ricorsi presentati  anche dagli altri finiti agli arresti. Visto che il Riesame ha deciso essenzialmente in base ad un difetto di motivazioni non è escluso che possa tenere la stessa linea anche per le altre posizioni.

Twitter @tulhaidetto  

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

-->

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250