sabato 1 ottobre 2016 - Aggiornato alle 08:59
15 settembre 2016 Ultimo aggiornamento alle 18:32

Area di crisi complessa Terni-Narni, la Cgil fissa i tempi: «Il 24 settembre scadenza da rispettare»

Il segretario Romanelli: «In ballo c’è l’estensione degli ammortizzatori sociali»

Area di crisi complessa Terni-Narni, la Cgil fissa i tempi: «Il 24 settembre scadenza da rispettare»
Attilio Romanelli

«Il 24 settembre prossimo scade il termine per ottenere il prolungamento degli ammortizzatori sociali tramite lo status di Area di crisi complessa. Ad oggi però non abbiamo chiaro l’iter avviato dalla Regione su questo fronte». A lanciare l’allerta sul rispetto dei tempi è Attilio Romanelli, segretario generale della Cgil provinciale di Terni, dopo che il 6 settembre scorso si è svolto un incontro con la presenza del ministro del Lavoro Poletti proprio sul tema.

Il vertice «All’incontro – si legge in una nota di Romanelli – con il ministro Poletti erano presenti le Regioni e le tre principali sigle per l’illustrazione dei provvedimenti a favore dei lavoratori delle Aree di crisi complessa per i quali sono scaduti o sono in scadenza gli ammortizzatori sociali. Tali provvedimenti, richiesti unitariamente dal sindacato, si sono resi necessari dal permanere di una grave crisi nei territori interessati e da una preoccupante stasi dei progetti di riconversione industriale». L’aggiornamento dello status a questo punto diventa fondamentale per i dipendenti interessati. «La non inclusione nello status di Area di crisi complessa – prosegue Romanelli – porta alla cancellazione degli ammortizzatori sociali creando una grave tensione per i lavoratori investiti dalle crisi aziendali. Negli anni passati a Terni si è discusso a più livelli, attraverso diverse iniziative, promosse dalla Cgil, per procedere alla richiesta del riconoscimento di Area di crisi per il territorio ternano-narnese».

L’iter amministrativo Secondo Romanelli però non è chiaro quale sia l’esito dell’iter amministrativo avviato dalle istituzioni locali su questo fronte. «Ad oggi – spiega – non sappiamo l’esito delle iniziative amministrative e tecniche assunte dalla Regione Umbria per il riconoscimento dello status per Terni e Narni, passaggio fondamentale per vedere garantiti i benefici relativi all’estensione per l’anno 2017 degli ammortizzatori sociali quali cassa integrazione straordinaria e mobilità. La scadenza a questo punto è il 24 settembre, per avere il prolungamento degli ammortizzatori attraverso il riconoscimento dello status di Area di crisi complessa. Se questo non dovesse avvenire i lavoratori del Ternano e del Narnese perderebbero i benefici previsti dalla modifica della legge 148/15 e si registrerebbero danni notevoli per il lavoro e i lavoratori interessati. Riteniamo fondamentale che si agisca rapidamente perché questo provvedimento non diventi una delle tante occasioni perse, dopo aver discusso negli ultimi anni su cosa fare e come intervenire».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250