lunedì 26 settembre 2016 - Aggiornato alle 12:27
21 agosto 2016 Ultimo aggiornamento alle 11:29

Arci Terni e il Comune di Arrone si danno la mano: patto per la rigenerazione degli spazi pubblici

Dieci richiedenti asilo si prenderanno cura di aree verdi e arredi urbani

Arci Terni e il Comune di Arrone si danno la mano: patto per la rigenerazione degli spazi pubblici

di M. R.

Dopo il patto di collaborazione stretto con Palazzo Spada per l’animazione del parco anallergico di via del Centenario a Terni, il comitato provinciale Arci amplia il proprio raggio d’azione e bussa al Comune di Arrone con un’offerta di solidarietà sociale in tasca.

Arci Terni Al borgo della Valnerina sono stati assegnati dieci richiedenti asilo, ospitati nei progetti ‘Sprar-emergenza sbarchi’ e per favorirne l’integrazione, Arci ha proposto all’ente arronese un patto di collaborazione per la rigenerazione dei cosiddetti beni comuni: i ragazzi si prenderanno cura degli spazi verdi e degli arredi urbani del paese.

Beni comuni Il patto recentemente sottoscritto prevede anche taglio dell’erba e nuove piantumazioni, oltre a iniziative ed eventi in collaborazione con le scuole ma adatti a tutte le età per favorire la conoscenza reciproca tra cittadini italiani e stranieri. L’accordo ha validità fino alla fine del 2016 e il presidente di Arci Terni Francesco Camuffo sarà il supervisore.

@martarosati28

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250