domenica 25 settembre 2016 - Aggiornato alle 14:15
10 maggio 2016 Ultimo aggiornamento alle 19:36

Afam Foligno chiude il bilancio col sorriso: utile da 66 mila euro e cambio di passo con Matilli

Ridotti costi del personale e per acquisto merci mentre cresce il fatturato

Afam Foligno chiude il bilancio col sorriso: utile da 66 mila euro e cambio di passo con Matilli
Farmacia Afam

Poco più di 66 mila euro di utile. Chiude il 2015 col sorriso, l’Afam spa la società partecipata del Comune di Foligno nella gestione delle farmacie comunali guidata dall’amministratore unico Gianluca Matilli che per raggiungere il risultato ha razionalizzato il costo per il personale, l’acquisto delle merci e i costi per gli affitti e la pubblicità.

Afam Foligno sorride A esprimere soddisfazione per il risultato del consuntivo è stato direttamente l’assessore al bilancio, Elisa Sigismondi: «È un’inversione di tendenza significativa rispetto al passato che centriamo grazie al lavoro dell’amministratore unico che ha portato un aumento del fatturato, una contrazione dei costi, un efficace controllo di gestione, oltre al fatto che Afam ha svolto il ruolo di farmacia pubblica con varie iniziative di informazione sul diabete e sull’Aids, ma anche con l’ampliamento del servizio a Colfiorito con le aperture estive». Nel commentare il bilancio, Matilli ha evidenziato come «rispetto allo scorso anno si è registrata una contrazione di 108 mila euro (-11%) dei costi per il personale. Ma non c’è stato nessun licenziamento, anzi abbiamo assunto una persona ma è stato tagliato il personale interinale e limitato al minimo gli straordinari. Inoltre è stato razionalizzato l’acquisto delle merci con una contrazione dei costi di 179 mila euro».

Utile Da qui l’utile di 66.221 «che – prosegue l’amministratore unico – sarà utilizzato per coprire le perdite d’esercizio degli anni passati. Va considerato che Afam ha corrisposto al Comune un canone di affitto di oltre 171 mila euro, cifra leggermente superiore a quella utilizzata per iniziative sociali costate circa 155 mila anche per questo – evidenzia Matilli – il risultato è positivo».  Per il futuro «continueremo a controllare costantemente la gestione, anche se avremo la concorrenza di quattro nuove farmacie, mentre le nostre dovranno diventare sempre di più di servizio, andando oltre l’immagine della farmacia tradizionale e in questa prospettiva si colloca l’idea di primo presidio sanitario (anche con la possibilità di fare prelievi e l’elettrocardiogramma) che richideranno investimenti per ampliare le sedi, in particolare la Farmacia 1 di via dell’Ospedale e la Farmacia 3 di via del Trasimeno». Il sindaco di Foligno, Nando Mismetti, «nel ringraziare Matilli per l’impegno profuso, ha voluto ringraziare i dipendenti «per l’impegno dimostrato che ha consentito di raggiungere questo risultato, dimostrando che una società pubblica può essere gestita bene».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250