venerdì 30 settembre 2016 - Aggiornato alle 17:10
16 luglio 2016 Ultimo aggiornamento alle 11:54

Aerospazio, il ministro Pinotti a Londra visita lo stand delle imprese umbre: «Presto verrò da voi»

Nella capitale inglese è in corso il Farnborough international airshow. Paparelli: «Settore per noi è strategico»

Aerospazio, il ministro Pinotti a Londra visita lo stand delle imprese umbre: «Presto verrò da voi»
Alunni, Agostini e Pinotti

Il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, e il presidente dell’Aiad (Federazione aziende italiane per l’aerospazio, la difesa e la sicurezza), Guido Crosetto, sono stati ospiti dello stand di Umbria Aerospace Cluster a Farnborough International Airshow 2016 di Londra. Il ministro Pinotti, ospite del presidente di Umbria Aerospace Cluster, Antonio Alunni, e dei vice presidenti Umberto Tonti ed Antonio Baldaccini, si è intrattenuta con tutti i rappresentanti delle imprese umbre del Cluster (CBL, Comear, Fucine Umbre, Ncm, Oma, Skyrobotic ed Umbra Cuscinetti) partecipanti alla 50esima edizione di Fia 2016 che hanno avuto l’occasione di presentare direttamente i propri prodotti. Il ministro, come spiega la Regione, ha espresso viva soddisfazione per lo stand, promosso dall’ente e realizzato con il supporto di Sviluppumbria, e ha preso l’impegno di venire presto in Umbria a visitare le aziende del cluster. Lo stand è stato visitato anche dalla delegazione umbra composta dal presidente di Confindustria Umbria, Ernesto Cesaretti, dal direttore di Sviluppumbria, Mauro Agostini, e dal direttore attività produttive della Regione Umbria, Luigi Rossetti.

Si pensa già al 2017 Erano presenti anche Alberto Cianetti e Pietro Buzzi, presidente e direttore generale di Casse di Risparmio dell’Umbria che hanno anche organizzato un ricevimento al quale hanno partecipato numerosi clienti delle imprese del cluster e l’ambasciatore italiano a Londra, Pasquale Terracciano. Un grande apprezzamento per la riuscita dell’iniziativa è stato espresso anche dal vicepresidente con delega alle attività produttive della Regione Umbria, Fabio Paparelli, che ha sottolineato «l’impegno della Regione in un settore strategico come quello dell’aerospazio che indubbiamente contribuisce allo sviluppo dell’economia umbra lungo la direttrice della “manifattura 4.0″ che è fondamentale per il futuro della nostra regione». «Anche quest’anno – ha affermato il presidente di Umbria Aerospace Cluster, Antonio Alunni – siamo stati in grado di mostrare le nostre eccellenze in modo straordinario. Gli apprezzamenti da tutti ricevuti sono la testimonianza della capacità delle nostre aziende di competere a livello globale. Gli incontri avuti ai massimi livelli hanno consentito la definizione di nuove opportunità di lavoro nonché il consolidamento dei progetti in essere. Stiamo già organizzandoci, con il supporto della Regione Umbria e di Sviluppumbria, per il prossimo importante appuntamento internazionale a Le Bourget – Parigi 2017».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250