venerdì 30 settembre 2016 - Aggiornato alle 15:28
23 aprile 2016 Ultimo aggiornamento alle 19:46

A Città di Castello turisti e appassionati affollano il centro per ‘Only wine festival’

Tour tra le eccellenze enogastronomiche, taglio del nastro e brindisi tra gli espositori: via alla nuova edizione

A Città di Castello turisti e appassionati affollano il centro per ‘Only wine festival’

MULTIMEDIA

Guarda le foto

B.M.

Taglio del nastro per la terza edizione di Only Wine Festival nel centro storico di Città di Castello. Insieme ad Andrea Castellani, Ad di Fiera Show e ideatore del salone e al suo staff, erano presenti all’inaugurazione il sindaco di Città di Castello, Luciano Bacchetta, il vicesindaco Michele Bettarelli, l’assessore al turismo Riccardo Carletti, l’assessore regionale all’agricoltura Fernanda Cecchini e gli onorevoli Giampiero Giulietti e Catia Polidori. Non ha voluto mancare neanche il presidente nazionale dell’Associazione italiana sommelier, Antonello Maietta, accompagnato da molti dei suoi esperti sommelier, tra cui il presidente regionale dell’Umbria Sandro Camilli e lo staff di Città di Castello, guidato dalla delegata locale Tiziana Croci.

FOTOGALLERY

Evento importante per la città «Only Wine è una manifestazione che in appena tre edizioni è riuscita ad affermarsi nell’affollata platea degli eventi enogastronomici puntando sui giovani produttori e sulla qualità delle cantine – ha detto il sindaco Luciano Bacchetta – la crescita della manifestazione sta avvenendo in stretto raccordo con la città che ha creduto in questo evento, mettendo a disposizione la prestigiosa location del centro storico, dove anche quest’anno si concentreranno esposizioni ed eventi. La capacità di entrare in contatto e di dialogare con gli operatori locali è un elemento che apprezziamo molto perché le eccellenze commerciali e culturali della città sono a pieno titolo una parte integrante del programma, dando ad Only Wine quel valore aggiunto che lo rende originale rispetto ai diversi e apprezzabili eventi di genere disseminati nei vari territori. La partecipazione attiva di Ais poi contribuisce ad aumentare il grado di attrattività del salone non solo su un piano turistico ma anche tra gli addetti ai lavori. Il flusso di visitatori, che nonostante l’incertezza meteorologica, sta premiando l’iniziativa».

Turisti Anche l’assessore all’agricoltura regionale Fernanda Cecchini ha espresso soddisfazione per l’evoluzione che ha conosciuto la kermesse in questi tre anni, raggiungendo, nel 2016, un livello qualitativo elevato. Dopo il brindisi gli ospiti hanno partecipato ad un tour tra le eccellenze enogastronomiche della manifestazione, in un viaggio ideale nella qualità e nel gusto tutto italiano. Già dalla mattina di sabato sono arrivati a Città di Castello molti visitatori che ancora prima dell’apertura degli stand erano pronti all’ingresso per immergersi nel gusto dei vini e degli altri prodotti in esposizione.

 

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250